STORIA DEL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO.

STORIA DEL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO.

Il Vino Nobile di Montepulciano (DOCG) è un vino rosso prodotto in Toscana, del

grande paese di Montepulciano. STORIA DEL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO.

È uno dei vini più antichi d’Italia.

Il nome Vino Nobile, frutto di ricerche storiche, si trova per la prima volta in un documento

del settembre 1787.  STORIA DEL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO.

Inizialmente non era molto conosciuto per poi divenire famoso nel 1930 grazie ad Adamo

Fanetti.

Precedentemente il vino si chiamava “Vino Rosso scelto di Montepulciano”, ma Adamo lo

rinominò con l’appellativo di Vino Nobile di Montepulciano.

COME VIENE PRODOTTO IL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO.

La zona di produzione comprende i terreni collinari di Montepulciano in provincia di Siena.

Il Vino Nobile può essere prodotto solo da vitigni particolari previsti dalla disciplinare:

il vitigno più usato è il Sangiovese. STORIA DEL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO.

l Vino Nobile di Montepulciano deve essere sottoposto ad un periodo di maturazione di

almeno due anni, a partire dal 1º gennaio successivo alla vendemmia.

Tale maturazione può avvenire, a scelta del produttore:

24 mesi in legno perchè

18 mesi minimo in legno più i restanti mesi in altro recipiente

12 mesi minimo in legno più 6 mesi minimo in bottiglia più i restanti mesi in altro recipiente

Il Vino Nobile di Montepulciano non può essere immesso in consumo prima del compimento

dei due anni di maturazione obbligatoria calcolati a partire dal 1º gennaio dell’anno successivo

a quello di produzione delle uve. 

Derivante da uve aventi un titolo alcolometrico volumico minimo naturale di 12,50% e

sottoposto ad un periodo di maturazione di almeno 3 anni di cui 6 mesi di affinamento in bottiglia, può portare in etichetta la qualificazione riserva, fermi restando i periodi minimi di utilizzo del legno sopra indicati.


Anche per la tipologia riserva il periodo di maturazione viene calcolata a partire dal 1º gennaio dell’anno successivo a quello di produzione delle uve.

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE

Il Vino Nobile di Montepulciano, all’atto dell’immissione al consumo, deve possedere le seguenti caratteristiche organolettiche: perchè

_colore: rubino tendente al granato con l’invecchiamento; perchè 

_odore: profumo intenso, etereo, floreale, caratteristico;

_sapore: asciutto, equilibrato e persistente, con possibile sentore di legno.

Per maggiori informazioni e dettagli visitare il sito: vecchia cantina di Montepulciano

clicca qui per prenotare il tuo soggiorno a Montepulciano.

STORIA DEL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANOSTORIA DEL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO..

Tags: , , ,